Shit And Shine

Le Grand Larance Prix

2012 (Rock Is Hell) | electro noise-rock

Per il loro ritorno, gli Shit And Shine fanno le cose in grande. Mentre è di questi giorni la notizia dell'ennesimo disco su Riot Season ("Jream Baby Jream", che uscirà a breve), il combo anglo-texano rilascia, infatti, via Rock Is Hell un triplo vinile che sposta l'attenzione sul versante più elettronico della loro arte.

Il martellamento incessante della drum-machine, i sample di gare automobilistiche e le scie di synth che costituiscono l'ossatura di "Flirtations At A Cocktail Party" segnano immediatamente uno stacco evidente rispetto a "229 2299: Girls Against Shit", in cui la percussività era ancora un affare di carne e di sangue. Un affare, lo diciamo con un po' di tristezza nel cuore, ancora vibrante ed emozionante. Qui, invece, quando arriva "Frankies Theme" (che va avanti per oltre un quarto d'ora con una sicumera da schiaffi in modalità electro-noise di terza mano) le cose iniziano a prendere una piega non proprio esaltante.

Che la metamorfosi veleggi, dunque, con "Switching 2 Nite Mode" verso lande ambientali in cui si riflettono suggestioni Harmonia e La Düsseldorf, non stupisce affatto, anche se sostanzialmente si resta ancorati ad un'idea di minimalismo che finisce per fiaccare a causa di un'eccessiva staticità. Accattivante, comunque, l'afflato disco di "Frenchys Automotive" che, in pratica, coverizza gli Stones di "Emotional Rescue", aggiungendo spezie e lustrini androidi.
Da qui in avanti, poi, tutto procede senza strappi ("Klipp" con la sua isteria motorik non è tuttavia da buttare), rispecchiando un momento poco ispirato di una formazione altrove grandissima.

(25/03/2012)

  • Tracklist
  1. Flirtations At A Cocktail Party
  2. Frankies Theme
  3. Switching 2 Nite Mode
  4. Frenchys Automotive
  5. How To Rattle A White Tailed Buck
  6. Klipp
$hit & $hine su OndaRock
Recensioni

$HIT & $HINE

Total $hit!

(2017 - Diagonal)
L'alter-ego elettronico del progetto noise torna a imperversare nella più scadente musica da club ..

SHIT AND SHINE

Some People Really Know How To Live

(2017 - Editions Mego)
L'irriverente Craig Clouse al secondo giorno da pecora (nera) del roster Mego

SHIT & SHINE

Musica Lavapiatti

(2017 - Artetetra)
Gli autismi elettronici di Craig Clouse al servizio delle faccende domestiche

SHIT AND SHINE

Everybody's A Fuckin Expert

(2015 - Editions Mego)
Il ritmo come malattia terminale nell'approdo del progetto trance su eMego

SHIT AND SHINE

DIAG004

(2013 - Diagonal Records)
La formazione anglo-americana prosegue nel nuovo corso fatto di leggere divagazioni danzerecce

SHIT AND SHINE

Live on WFMU on Brian Turner's Show 02-26-13

(2013 - Free Music Archive)
Gli Shit And Shine alle prese con il fantasma del jazz negli studi della radio indipendente WFMU

SHIT AND SHINE

Find Out What Happens When People Start Being Polite For A Fucking Change

(2013 - Gangsigns)
Ancora novità ballabili dal duo anglo-texano

SHIT AND SHINE

Jream Baby Jream

(2012 - Riot Season)
Il quinto album su Riot Season per la formazione anglo-texana

SHIT AND SHINE

Bass Puppy

(2010 - Badmaster)
Il disco dubstep del misterioso combo anglo-americano

SHIT AND SHINE

229-2299 Girls Against Shit

(2009 - Riot Season)
Ancora un disco di spessore per la band guidata da Craig Clouse

SHIT AND SHINE

Cherry

(2008 - Riot Season)
Torna il caos psych-noise della compagine anglo-texana

SHIT AND SHINE

Küss Mich Meine Liebe

(2008 - Load)
Nuovo assalto sonico per i terroristi anglo-texani

SHIT AND SHINE

Cunts With Roses

(2007 - Noisetar)
La devastante orgia rumorista del collettivo anglo/americano

SHIT AND SHINE

Jealous Of Shit And Shine

(2006 - Riot Season)
Il capolavoro freak-out psych-noise dell'ensemble anglo-texano

Shit And Shine on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.