Sufjan Stevens

Silver & Gold: Songs For Christmas, Vols. 6-10

2012 (Asthmatic Kitty) | baroque pop, folk

Universalmente riconosciuto non solo come uno dei più geniali ma anche come uno dei più generosi e prolifici musicisti degli ultimi tre lustri, Sufjan Stevens si esalta particolarmente in questo (amato/odiato) periodo dell’anno, quando donarsi al prossimo dovrebbe obbedire a uno slancio umano e culturale e non solo a una compulsione merceologica e consumistica. Il vero spirito del Natale, infatti, catalizza e moltiplica le sue già fervide energie creative e lo spinge a votarsi a miscellanee raccolte di canzoni a tema di vasto respiro ed elevato spessore musicale. Già nel 2006 con il box set intitolato “Songs For Christmas”, contenente cinque facciate di originalissime riletture di brani natalizi alternate a brani scritti di proprio pugno per l’occasione, aveva fornito un ottimo spunto per i regali di Natale dei suoi appassionati e non solo, visto che l’album vendette decisamente bene, specie se consideriamo la mole di canzoni (più di quaranta) e la pubblicazione indipendente.
E così, a distanza di sei anni e dopo un biennio di relativa parsimonia sul piano compositivo, il suo viaggio nello scibile celebrativo della festività dicembrina riprende da dove si era interrotto con la pubblicazione di un secondo capitolo, specularmente ripartito in cinque ulteriori volumi: “Silver & Gold: Songs For Christmas, Vols. 6-10”.

Fedele al suo umanesimo poetico e crepuscolare, quello di Stevens è un Natale ecumenico, universale, interconfessionale, vissuto nel segno dell’amore e della fratellanza, ma anche della solitudine e della sofferenza che da sempre ne rappresenta il doloroso contraltare, con uno sguardo commosso verso gli ultimi e gli indifesi, i tanti poveri cristi in cerca di una mangiatoia. È un innevato cantico delle creature. Talmente copioso e ricercato da suonare contemporaneamente laico e religioso, antico e moderno, infantile e adulto, tradizionale ma aperto e ricco di contaminazioni. Un Natale vissuto un po’ come il giovane Jack Kerouac, fra tradizione famigliare e spirito d’avventura “on the road”. L’arazzo musicale riannoda e intesse i mille fili del canzoniere stevensiano: dal folk bandistico e itinerante (un po’ ovunque, ma in particolare nel sesto volume) al pop corale da oratorio, dalla musica sacra e pastorale (con brani di Bach, Mendelsshon e Schubert) alle rivisitazioni e improvvisazioni di taglio freak-folk e alt-rock del volume sette, fino all’elettronica di album come “Enjoy Your Rabbit” e “The Age Of Adz”, che si fa sentire soprattutto nell’ottavo e nel decimo e conclusivo volume.

Certo, ai primi ascolti il “concerto” può risultare sovrabbondante e a tratti un po’ pletorico, come l’abbuffata del cenone natalizio, ma con l’andare dei minuti è dolce lasciarsi sopraffare dal flusso ipnotico e avvolgente delle armonie, sorprendere dalla varietà di spunti e delle scelte di arrangiamento e isolare, nel mare magnum delle cantate solenni e delle favole/preghiere più intime e frugali, frammenti preziosi e di rara bellezza. Mentre sul versante più innodico e classicheggiante spiccano in modo deciso episodi come “Angels We Have Heard Of High” o la madrigaleggiante ed elisabettiana “Coventry Carol”, particolarmente fantasiose e riuscite sono le attualizzazioni di brani quasi scontati come una “Jingle Bells” sbrigliata e lo fi, una “Joy To The World” in versione dubstep e con l’inconfondibile inciso frastagliato dal vocoder, ornamento elettronico che spetta anche a “Do You Hear What I Hear” del compositore francese Noel Regney e al pop-soul anni 80 dell’americanissima e ottocentesca “Up On The Housetop”.

Una menzione meritano anche le “carol” più moderne, come “Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!” (degli autori broadwayani Jules Styne e Sam Cahn) a cui Stevens ritaglia un abito freddo, spettrale, quasi dickensiano, le dissonanti e freak-folk “Happy Family Christmas” e “We Wish You A Merry Christmas”, l’indie-rock scabro e percussivo di “Mr Frosty Man” e “Ding-a-ling-a-ring-a-ling”. Ma le note più liete giungono, dulcis in fundo, dai brani originali dello stesso Stevens, che ne riconfermano una vena intatta ed eclettica: a cominciare dal randagio e solenne fraseggio di “Barcarola (You Must Be A Christmas Tree)”, proseguendo con la commovente, elegiaca “Christmas In A Room”, col trip-hop di “Happy Karma Christmas”, culminando nella magnifica e cullante suite semi-krauta di “The Child With The Star On His Head” (15 minuti) e nella fiabesca allegoria di “Christmas Unicorn” (12 minuti) che parte come una filastrocca acustica e sognante, per sciogliersi dolcemente in una magica variazione, per brandy e caminetto acceso, sul tema di “Love Will Tear Us Apart” dei Joy Division.

(04/01/2013)

  • Tracklist
Gloria: Songs For Christmas Vol. 6

  1. Silent Night
  2. Lumberjack Christmas/No One Can Save You From Christmases Past
  3. Coventry Carol
  4. The Midnight Clear
  5. Carol Of St. Benjamin The Bearded One
  6. Go Nightly Cares
  7. Barcarola (You Must Be A Christmas Tree)
  8. Auld Lang Syne

I'm A Santa's Helper: Songs For Christmas, Vol. 7

  1. Christ The Lord Is Born
  2. Christmas Woman
  3. Break Forth O Beateous Heavenly Light
  4. Happy Family Christmas
  5. Jingle Bells
  6. Mysteries Of Christmas Mist
  7. Lift Up Your Heads Ye Mighty Gates
  8. We Wish You A Merry Christmas
  9. Ah Holy Jesus
  10. Behold! The Birth Of Man, The Face If Glory
  11. Ding-a-ling-a-ring-a-ling
  12. How Shall I Fitly Meet Thee
  13. Mr Frosty Man
  14. Make Haste To See You Baby
  15. Ah Holy Jesus
  16. Hark! The Herald Angel Sing
  17. Morning
  18. Idumea
  19. Eternal Happines Or Woe
  20. Ah Holy Jesus
  21. I'm A Santa's Helper
  22. Maoz Tzur (Rock Of Ages)
  23. Even The Earth Will Perish And The Universe Give Away


Christmas Infinity Voyage: Songs For Christmas, Vol. 8

  1. Angels We Have Heard On High
  2. Do You Hear What I Hear
  3. Christmas In The Room
  4. It Came Upon The Midnight Clear
  5. Good King Wenceslas
  6. Alphabet St.
  7. Particle Physics
  8. Joy To The Wolrd
  9. The Boy With The Star On His Head


Let It Snow: Songs For Christmas, Vol. 9

  1. I'll Be Home For Christmas
  2. Santa Claus Is Coming To Town
  3. The Sleigh In The Moon
  4. Sleigh Ride
  5. Ave Maria
  6. X-Mas Spirit Catcher
  7. Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
  8. A Holly Jolly Christmas
  9. Christmas Face

Christmas Unicorn: Songs For Christmas, Vol. 10Have Yourself A Merry Little Christmas

  1. Have Yourself A Merry Little Christmas
  2. It Came Upon A Midnight Clear
  3. Up On THe Housetop
  4. Angels We Have Heard On High
  5. We Need A Little Christmas
  6. Happy Karma Christma
  7. We Three Kings
  8. Justice Delivers Its Death
  9. Christmas Unicorn
Sufjan Stevens, Nico Muhly, Bryce Dessner, James McAlister su OndaRock
Recensioni

SUFJAN STEVENS, NICO MUHLY, BRYCE DESSNER, JAMES MCALISTER

Planetarium

(2017 - 4AD)
Un supergruppo per un atteso concept-album spaziale, tra elettronica e sinfonie orchestrali

SUFJAN STEVENS

Carrie & Lowell

(2015 - Asthmatic Kitty)
Le confessioni di Sufjan, o della purezza di un cantastorie ritrovato

SUFJAN STEVENS

All Delighted People Ep

(2010 - Asthmatic Kitty)
A poche settimane dall'atteso seguito di "Illinois", Sufjan Stevens sorprende con un'ora ..

SUFJAN STEVENS

The Age Of Adz

(2010 - Asthmatic Kitty)
Dopo cinque anni di attesa, l'eclettico cantore dell'"Illinois" rideclina il pop orchestrale ..

SUFJAN STEVENS

The BQE

(2009 - Asthmatic Kitty)
Una colonna sonora su commissione amplifica la vocazione orchestrale di Stevens

SUFJAN STEVENS

The Avalanche

(2006 - Asthmatic Kitty)

SUFJAN STEVENS

Songs For Christmas

(2006 - Asthmatic Kitty)
La maxi-strenna a tema del cantore dell'Illinois

SUFJAN STEVENS

Illinois

(2005 - Asthmatic Kitty / Rough Trade)

SUFJAN STEVENS

Illinois

(2005 - Asthmatic Kitty)
Funambolico e onnicomprensivo atto di fede, il secondo Stato di Stevens è uno dei più grandi ..

News
Live Report
Sufjan Stevens on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.