King Gizzard & The Lizard Wizard

I'm In Your Mind Fuzz

2014 (Heavenly Recordings) | psych-pop, rock

Ora che la Heavenly ha messo mano sull’ensemble più corrosivo e imprevedibile del rock psichedelico, le fruste sono pronte per il massacro pubblico dei ragazzi australiani: già vedo le prime accuse di normalizzazione e di fascinazione mainstream per “I’m In Your Mind Fuzz”, sento i corvi volare sulle note della press-release in cerca di incongruenze atte a sottolineare l’ennesima bolla di sapone.

Mi spiace deludervi, ma i poco più di 40 minuti del nuovo album dei King Gizzard & The Lizard Wizard sono un poderoso calcio nel culo a tutte le convenzioni della musica rock, un flusso mesmerico e ossessivo che assomiglia a un groove rituale, dove ognuno sperimenta nuove estasi post-peyote. Le prime quattro tracce sono un unico corpo affine al glorioso totem di “Head On/Pill”, ma più sregolato e meno autoindulgente, quasi uno sberleffo a chi sperava in una maturità senile dei nostri. Le due batterie sono sempre più incalzanti, l’armonica si sfilaccia sempre con più dissonanza, la voce si altera perdendo connotazione temporale e logistica, il blues si fa sempre più strada e il flauto suona come la vera novità del loro quinto capitolo discografico (sette con i due Ep).

Per i King Gizzard & The Lizard Wizard la registrazione a basso costo non è un vezzo, ma l’unica soluzione per trasferire su disco tutta l’irregolarità delle loro performance live, anche se la sensazione che “I’m In Your Mind Fuzz” sia registrato con tecniche lo-fi potrebbe essere smentita dalla loro attitudine a soluzioni sul campo sempre imprevedibili (non dimentichiamo l’album inciso con una serie di iPhone posizionati a mo’ di rete).
Non resta che goderne i frutti, in episodi al limite del rozzo che si sporcano di blues e psichedelia senza alcuna regola (“Satan Speeds Up”), a sua volta incastonato tra due droni lisergici denominati non a caso “slow jam” (“Slow Jam 1” e “Her And I - Slow Jam 2”).

Esilaranti come un gruppo mod e irriverenti come un gruppo di garage-punk, gli australiani si dimostrano ancora i più abili forgiatori di trance psichedeliche con meno di tre accordi, e non solo perché l’ottuso quartetto iniziale di “I'm In Your Mind”, “I'm Not In Your Mind”, “Cellophane” e “I'm In Your Mind Fuzz” offre in verità più variazioni (mono)cromatiche di una sinfonia di Beethoven, ma anche perché quando il gioco si fa serio è difficile restare immuni al loro fascino orgiastico e liberatorio. È proprio nei sette minuti del piccolo capolavoro “Am I In Heaven?” che è evidente la loro abilità di compositori e destrutturatori delle loro stesse creazioni liriche, al fine di superare la banalità dei revivalisti.

Non sperate di trovare momenti di relax o di calo di tensione in “I’m In Your Mind Fuzz”. Tra i citati gioiellini si nascondono ossessioni pop-funk dall’inattesa deriva underground (“Empty”) ed eclettici landscape a suon di flauto (“Hot Water”), il cui solo scopo è creare una continua estasi giaculatoria che vi renderà, se non felici, almeno spensierati.

(02/12/2014)

  • Tracklist
  1. I'm In Your Mind 
  2. I'm Not In Your Mind 
  3. Cellophane 
  4. I'm In Your Mind Fuzz 
  5. Empty 
  6. Hot Water 
  7. Am I In Heaven? 
  8. Slow Jam 1 
  9. Satan Speeds Up 
  10. Her And I (Slow Jam 2)


King Gizzard & The Lizard Wizard su OndaRock
Recensioni

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

L.W.

(2021 - Flightless)
Album in studio numero 17 e terzo, definitivo capitolo di musica microtonale per il gruppo psych-rock ..

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Chunky Shrapnel

(2020 - KGLW/Flightless)
Il documento ufficiale della band di Stu MacKenzie dopo i tre album live per raccogliere fondi per i ..

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

K.G.

(2020 - KGLW)
Dopo sei album live e una raccolta di demo, la band australiana torna a incidere nuovo materiale ..

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Fishing For Fishies

(2019 - Flightless)
Partendo da jam session blues, gli australiani realizzano il loro album pop

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Infest The Rats' Nest

(2019 - Ato)
Quota quindici per gli australiani, questa volta alle prese con il thrash-metal e una inedita formazione ..

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Flying Microtonal Banana

(2017 - Heavenly)
Il primo dei 5 album che la band australiana promette di pubblicare nel 2017

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Murder Of The Universe

(2017 - Heavenly)
Terrore dallo spazio profondo per i maestri della nuova psichedelia australiana

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD WITH MILD HIGH CLUB

Sketches Of Brunswick East

(2017 - Heavenly)
La pubblicazione in cd/Lp del disco estivo offre nuove chiavi di lettura per la band australiana

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Polygondwanaland

(2017 - Heavenly/Blood Music)
Il progressive rock si impossessa della funambolica mistura psichedelica della band australiana

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Gumboot Soup

(2017 - Heavenly)
Il quinto tassello del folle progetto della band australiana, anticipato da una pubblicazione solo in ..

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Nonagon Infinity

(2016 - Heavenly Recording)
Un'eclatante conferma in chiave hard-rock per il gruppo australiano

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

Oddments

(2014 - Flightless)
La rivoluzionaria bizzarria psichedelica della band australiana

News
King Gizzard & The Lizard Wizard on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.