Tinashe

Songs For You

2019 (Autoprodotto) | alt-r&b, trap-pop

Pur avendo evitato di parlare del flop annunciato del precedente album di studio "Joyride" (2018), dobbiamo riconoscere che la storia di Tinashe sembrava essere arrivata già da tempo all'ultima corsa - rimandiamo a "Nightride" per un riepilogo degli eventi che avevano impantanato questa giovane stella dell'r&b nel semi-anonimato da bassa Top 100. La notizia della sua dipartita dalla Rca era stata accolta con sollievo unamine, ma chi sperava in una pausa da parte di Tinashe per prendere il fiato e raccogliere un attimo le idee si è presto dovuto riallacciare la cintura per un ennesimo giro di giostra: annunciato e rilasciato nel giro di un paio di giorni appena, "Songs For You" chiude un decennio già parecchio denso di pubblicazioni (tra mixtape casalinghi e album più o meno ufficiali, questo è l'ascolto lungo numero otto). Prevedibilmente non siamo ancora di fronte a una vera rinascita, ma la buona notizia è che la Tinashe indipendente e autoprodotta è nuovamente in grado di offrire qualcosa di solido.
 
Il dazio da pagare per mantenersi a galla nell'attuale panorama pop si traduce nella solita manciata di brani dal sapore trap studiati per le playlist da streaming che ormai controllano i livelli del consumo musicale ben oltre radio e Tv. Dopo tutti questi anni d'esperienza, Tinashe sa bene come funziona il macchinario: ecco la doppietta d'apertura "Feelings" e "Life's Too Short", la sensuale arroganza di "Hopscotch", la volgarità stradaiola di "Link Up", le narcolettiche "Story Of Us" e "Cash Race", i latineggianti echi del malinconico singolo "So Much Better" - tutti brani già ampiamente sentiti e digeriti, per quanto sempre ben congegnati e interpretati con un certo carattere.
 
Resta il fatto che "Songs For You" gira al meglio quando la Nostra esplora quella curiosità sonoro/stilistica già mostrata in passato e spesso negatale a più riprese dalla sua vecchia etichetta. Svetta su tutto lo sfavillante singolo di lancio "Die A Little Bit" arricchito dall'assist della rapper britannica Ms Banks: club-house umida e minimale a cavallo tra Janet e FKA twigs, con una Tinashe sensuale e capricciosa che nel videoclip allegato ondeggia sui tacchi carica come una molla. Lo stesso canovaccio viene poi rielaborato su "Stormy Weather", altra produzione minimale ricca di ganci e trovate con altrettanto coreografico videoclip di contorno.
Ci sono altri momenti che divagano con gusto fuori dai soliti binari, come i due lucenti brani electro-pop "Perfect Crime" e "Save Room For Us", il lento ed emozionante duetto con la bella voce di 6lack in "Touch & Go" e una "Know Better" che, a quasi sette minuti di durata, è praticamente una mini-suite divisa tra una prima parte ritmata da synth e piano e una lunga coda di malinconiche tastiere ambient.
Chiude il tutto la spolverata di chitarre acustiche di "Remember When", brano perfetto per mettere in risalto le fresche e giovanili doti interpretative dell'autrice.
 
In tutta onestà, il futuro di Tinashe è ancora incerto. Se da un lato "Songs For You" è sicuramente un passo molto importante per la sua carriera, dall'altro il pubblico è ancora in attesa di vedere gli svilluppi di un'autrice che, fino a oggi, è rimasta in bilico costante tra occhiate al mainstream e tentazioni indie senza mai imboccare una strada ben precisa. Starà a lei forgiare il proprio futuro, come già detto mille altre volte in passato, il potenziale c'è davvero tutto. Ma se Tinashe dovesse continuare a trotterellare a fianco delle mode del momento senza crearsi un profilo degno del suo nome, adesso la responsabilità ricadrà tutta su di lei, non c'è più una casa discografica alle spalle da biasimare per eventuali povere scelte come in passato. Stakanovista come pochi, possiamo comunque scommettere che Tinashe continuerà a lottare per tutti gli anni Venti.

(22/01/2020)



  • Tracklist
  1. Feelings
  2. Life's Too Short
  3. Hopscotch
  4. Stormy Weather
  5. Save Room For Us feat. MAKJ
  6. Story Of Us
  7. Die A Little Bit feat. Ms Banks
  8. Perfect Crime
  9. Cash Race
  10. Link Up
  11. Touch & Go feat. 6lack
  12. Know Better
  13. You
  14. So Much Better feat. G-Eazy
  15. Remember When




Tinashe su OndaRock
Recensioni

TINASHE

Nightride

(2016 - Rca)
Storia di un triste compromesso e di un pesciolino rimasto fuori dall'acquario

TINASHE

Amethyst

(2015 - self released)
Morbide esplorazioni in viola scuro nel mixtape di una stellina del nuovo movimento r&b

TINASHE

Aquarius

(2014 - Rca)
Il promettente debutto di una giovanissima stella del firmamento electro-r&b

Tinashe on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.