Westerman

Your Hero Is Not Dead

2020 (Partisan Records/Play It Again Sam [PIAS]) | songwriter, soft-rock

In seguito alla pubblicazione di due acclamati Ep - "Call And Response" del 2017 e soprattutto "Ark" del 2019 - il cantautore inglese Will Westerman pubblica il suo primo album ufficiale dal titolo "Your Hero Is Not Dead", dodici tracce realizzate nello scorso mese di gennaio negli studi nel sud del Portogallo e ultimate a Londra.
Aprendosi a nuove scelte stilistiche, ma restando ancorato a quanto ha contraddistinto la sua raffinata espressione, Westerman esterna la sua poetica emotività eleggendola a protagonista e articolandola su suoni delicati, con moderni riferimenti sia al soft-rock contemporaneo (Iron & Wine e Sufjan Stevens) che a quello del passato più recente (Talk Talk minimali e The Blue Nile).
Attraverso il suo pop melodico e la lucida capacità narrativa, incentrata sull'incertezza del presente, l'artista inglese mostra il suo lato introspettivo, abile nel catturare il tempo con serafica maestria.

Autore sia dei testi che delle musiche, Westerman si è concentrato sulle tematiche che stanno circondando l'attuale periodo storico. Il risultato finale è efficace, fondato su complicità e indulgenza, battaglia e riscatto e tutte le velenose contraddizioni contro le quali combatte ogni individuo.
Anticipato da una serie di pregevoli singoli, tra i quali spicca la silenziosa e fascinosa soavità di "Blue Comanche", "Your Hero Is Not Dead" mostra un Westerman più energico rispetto al materiale presentato negli Ep e disposto a estendere il suo raggio d'azione. Tornato a lavorare insieme all'amico e produttore Nathan Jenkins (Bullion), Westerman valica la cifra stilistica mostrata con i primi lavori, aggiungendo apprezzabili slanci al suo intimo stile di songwriting basato, principalmente, sugli intrecci della sua morbida voce e sul suo limpido accompagnamento di chitarra, strumento che è la vera pietra angolare dei meccanismi musicali.
Se brani come "The Line" mostrano la classica forma narrativa, contaminata da tenui e frequenti deviazioni sonore sparse tra percussioni e netti appunti di chitarra, canzoni come "Big Nothing Glow" ondeggiano in un pop-rock spensierato, mentre "Waiting On Design" spicca per il taglio stravagante ma disteso, intriso di varietà percussive, attraenti arpeggi di chitarra e fiati che volteggiano leggiadri. La quasi strumentale "Float Over" è una piccola gemma che comprova il forte impatto del delicato stile chitarristico di Westerman, accennando a nostalgici ricordi dell'indimenticabile tocco di Nick Drake.
"Paper Dogs" documenta l'amabilità incontaminata della voce di Westerman, mentre le modulazioni improvvise dei sintetizzatori di "Think I'll Stay" agevolano nella riflessione imposta dal testo sul significato delle ostiche circostanze che compongono l'esistenza umana.

In "Your Hero Is Not Dead" sono stati inseriti alcuni brani già pubblicati negli Ep precedenti come "Confirmation" (il più apprezzato dai fan, grazie ai cinque milioni di ascolti Spotify), già edito su singolo ma inserito nel disco con un mix differente, più cadenzato grazie al contributo di Bullion. I contenuti del pezzo trattano, in una pungente disamina, le confusioni interiori provocate dalle frustrazioni politiche: "Incolpa le istituzioni, sono così noiose". L'asciutto e fumoso adescamento di "Easy Money" è stato invece inciso su Lp nella versione già nota, con la voce guida di Westerman che naviga in un'ansiosa sequenza acustica di accordi, apparsi insolitamente spezzati, rendendo la metrica del brano particolarmente curiosa e lodevole; momento top del disco per la sua inebriante irregolarità.

L'esordio su Lp di Westerman è un lavoro di pop-rock, a tratti neo-folk, davvero mirabile, dotato di particolare sensibilità, affascinante per le sue raffinate ed eleganti sonorità e seducente per l'accurata omogeneità d'insieme. Al momento si lasciano ancora preferire le fasi più essenziali rispetto a quelle dove s'individuano fraseggi e inserzioni più ritmate che, seppur appropriate e acutamente congegnate, hanno bisogno di una fusione più finalizzata a evidenziare lo straordinario rapporto voce-chitarra-pianoforte, che rischierebbe una pericolosa eclissi.
Westerman, un ricercato songwriter di classe, da tenere assolutamente sott'occhio.

(27/06/2020)

  • Tracklist
  1. Drawbridge
  2. The Line
  3. Big Nothing Glow
  4. Waiting On Design
  5. Think I'll Stay
  6. Dream Appropriate
  7. Easy Money
  8. Blue Comanche
  9. Confirmation
  10. Paper Dogs
  11. Float Over
  12. Your Hero Is Not Dead




Westerman on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.