Elton John

The Lockdown Sessions

2021 (Emi, Interscope) | pop, songwriter

"L'ultima cosa che mi sarei aspettato di fare durante il lockdown era un album": difficile da credere per chi da più di mezzo secolo ne lancia sul mercato in media uno all'anno, tra studio, live e colonne sonore. Se a pronunciare queste parole però è Reginald Kenneth Dwight, divenuto dal '98 ufficialmente sir Elton Hercules John, ecco allora che la clausura forzata può trasformarsi ancora una volta in interessante pretesto creativo, e malgrado una fisiologica stanchezza mentale e quella sensazione di "già sentito", va a finire che qualcosa di buono la si tira fuori sempre. Costretto ad annullare o posticipare la maggior parte delle date europee del suo lunghissimo tour d'addio "Farewell Yellow Brick Road", per il protrarsi di un problema a un'anca (tranquilli, ha confermato che il 4 giugno a San Siro ci sarà), il baronetto della musica inglese ha approfittato della pandemia per chiudersi in una sala d'incisione virtuale, fatta di duetti a distanza, vetrate di sicurezza, collegamenti via Facetime o Zoom e altre diavolerie digitali.

È nata così una raccolta di canzoni, sedici in tutto, di cui dieci inedite, registrate con amici e colleghi diversissimi tra loro per età ed estrazione, con i quali ha condiviso un tratto qualsiasi del suo cammino oppure conosciuti di recente al "Rocket Hour Show", che conduce da qualche tempo su Apple Music. Grande assente lo storico paroliere e braccio destro Bernie Taupin, insieme al quale ha scritto alcune delle pagine più belle della storia del pop mondiale, in compenso sono presenti un paio di mostri sacri della vecchia guardia (che classe Stevie Wonder nel disco-gospel "Finish Line"), altri del rock anni Novanta (Eddie Vedder a tutta velocità in "E-Ticket", guarda caso anche questa tra le più scoppiettanti), altri infine selezionati tra le nuove leve electro e hip-hop dei giorni nostri (spicca per pathos ed eleganza l'inno arcobaleno "Chosen Family", vertice emozionale dell'opera scritto dalla brava Rina Sawayama).

Tra vintage e modernità, ambizioni d'alta quota e facili escamotage commerciali, a 74 anni letteralmente "suonati", Elton John ha ben poco da dimostrare, così la tracklist fila via liscia in maniera educata e dilettevole, senza peccare mai di stile e con i consueti lampi di un genio ancor limpido e cristallino, seppur discontinui e un po' silenziati dalla mascherina, come si evince già a partire dalla foto in primo piano.
Prodotto dalla Emi, "The Lockdown Sessions" in fondo va preso così, come un puro divertissement e una sorta di chiusura del cerchio per chi aveva cominciato come sessionman e ora si ritrova mecenate. L'idea nasce nel marzo 2020 in un ristorante di Los Angeles assieme a Charlie Puth, con il quale ha inciso la discreta ballad filo-r'n'b "After All", il resto è venuto strada facendo.

Il fortunatissimo singolo di lancio "Cold Heart (Pnau Remix)" ha raggiunto subito il primo posto in Inghilterra (non capitava dal 2005): è un mash-up di hit storiche del nostro ("Sacrifice", "Rocket Man", "Kiss The Bride" e "Where Is The Shoorah?") e l'ideale passaggio di consegne con la superstar britannica del momento Dua Lipa. Remixato dal trio-dance australiano PNAU, in sé e per sé non è nulla di trascendentale ma il "cold cold heart/ hardened by you" del ritornello è sempre un tuffo al cuore. Riesce a metà anche l'altra operazione nostalgia "It's A Sin", buona per l'intro di pianoforte (come si fa a non amare "quella" melodia dei Pet Shop Boys...) e soprattutto per sponsorizzare l'amico di turno Olly Alexander aka Years&Years, protagonista in tv di una miniserie dallo stesso titolo.

Tra le note liete anche il rondò sintetico "Orbit" con il dj di Reading SG Lewis, il country "Simple Things" con Brandi Carlile e la soleggiata "Learning To Fly", che suona come un'agognata boccata d'aria oltre le sbarre dell'isolamento. "Always Love You" abbina un certo gusto retrò alla trap di Nicki Minaj e Young Thug con risultati un filino troppo magniloquenti. Deludono, invece, "The Pink Phantom" dei Gorillaz (featuring 6lack) e l'attesissima cover di "Nothing Else Matters", già inserita nel recente tributo di gruppo ai Metallica "The Metallica Blacklist" e riarrangiata con Watt, Robert Trujillo, Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers e Yo-Yo Ma (alla voce Miley Cyrus, non ce ne voglia, ma stavolta la sua interpretazione appare un po' impacciata e fuori fuoco). E poi ci sono Jimmie Allen, Lil Nas, il country "Simple Things" con Brandi Carlile, "Stolen Car" con la leggenda Stevie Nicks (sarà la nuova "Your Song"?) e una toccante dedica a Glen Campbell con "I'm Not Gonna Miss You", ultimo battito d'ali che lo straordinario artista statunitense si era concesso a mo' di testamento poco prima della dipartita.

Tanto pianoforte, garbo, voglia di comunicare e un pizzico di malinconia: insomma, il ritiro sarà pur vicino, ma non siamo affatto al capezzale artistico, e un Elton John & Friends di questi tempi è sicuramente ben accetto.

(13/11/2021)

  • Tracklist
  1. Cold Heart (Pnau Remix) feat. Dua Lipa
  2. Always Love You feat. Young Thug e Nicki Minaj
  3. Learn To Fly feat. Surfaces
  4. After All feat. Charlie Puth
  5. Chosen Family feat. Rita Sawayama
  6. The Pink Phantom (Gorillaz feat. Elton John e 6lack)
  7. It's A Sin (Global Reach Mix) feat. Years & Years
  8. Nothing Else Matters Miley Cyrus feat. Elton John, Watt, Chad Smith, Yo-Yo Ma e Robert Trujillo
  9. Orbit feat. SG Lewis
  10. Simple Things feat. Brandi Carlile
  11. Beauty In The Bones feat. Jimmie Allen
  12. One Of Me (Lil Nas feat. Elton John)
  13. E.Ticket feat.Eddie Vedder
  14. Finish Line feat. Stevie Wonder
  15. Stolen Car feat. Stevie Nicks
  16. I'm Not Gonna Miss You feat. Glenn Campbell
Elton John su OndaRock
Recensioni

ELTON JOHN

The Diving Board

(2013 - Mercury Records)
Sulle orme di "The Union", il nuovo album di Elton John tra ambizione e mestiere

ELTON JOHN & LEON RUSSELL

The Union

(2010 - Mercury)
Il baronetto di Sua Maestà e il vecchio genio americano si incontrano in un album di gran classe ..

News
Elton John on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.