Loscil

The Sails p.1

2022 (autoprodotto) | ambient-dub

Dopo una prova abbastanza opaca (“Clara”), per Loscil è il momento di guardarsi indietro e raccogliere in un unico cd una serie di brani sparsi, mai pubblicati in pregressi Lp. “The Sails p.1” è la prima di due raccolte di musica composta per teatro e ballo contemporaneo negli anni che vanno dal 2014 ad oggi.

Chi conosce bene la discografia del compositore canadese non può che rendersi subito conto di come questi brani suonino proprio come i lavori più riusciti del Loscil di quegli anni, quello di “Sea Island” (2014) ma soprattutto dell'opera quello che può essere considerata il capolavoro di quel periodo, “Monument Builders” (2016).

“Upstream” parte proprio come un brano di “Monument Builders", con una sola nota a dettare il tempo e i synth che aleggiano misteriosi a pennellare mondi astratti. Questa struttura - nota ribattuta e synth - è tipica di Loscil, ma pur essendo già conosciuta, risulta sempre efficace. I rintocchi di bassi potenti e un tappeto di synth che simula un coro di voci femminili danno un sensazione quasi religiosa a “Fiction”. Altri momenti interessanti sono i nove minuti di “Still”, dal ritmo rallentato e presumibilmente una voce manipolata che aumentano in enfasi minuto dopo minuto per poi silenziarsi e sparire lentamente.

Scott Morgan riesce anche a ricordare il pianismo di John Cage in “Cobalt”, il momento più intimo e minimale, probabilmente il più toccante, con un serie di note di piano equidistanti, tutte allo stesso tempo (in modo simile a “In A Landscape"), straziate da stilettate sintetiche.
“Twenty-One” si ricollega ai suoni più tipicamente cosmici, mentre momenti techno downtempo sono le riuscite “Wells” e “Container”, che confermano un talento che ormai da più di venti anni si mantiene su standard eccellenti.

(21/03/2022)

  • Tracklist
  1. Upstream
  2. Fiction
  3. Twenty-One
  4. Wells
  5. Still
  6. Trap
  7. Cobalt
  8. Container
  9. Wolf Wind
Loscil su OndaRock
Recensioni

LOSCIL

Clara

(2021 - Kranky)
Il compositore canadese manipola tre minuti di un'orchestra di archi per creare un Lp di settanta minuti ..

LOSCIL

Equivalents

(2019 - Kranky)
Dedicato a una serie di fotografie di Alfred Stieglitz, ecco l'album più grigio e monocromatico ..

LOSCIL

Lifelike

(2019 - Frond)
Il musicista canadese si cimenta nella colonna sonora per videogame

LOSCIL

Monument Builders

(2016 - Kranky)
La musica di Scott Morgan si avvicina alle idee pessimiste del filosofo inglese John Gray

LOSCIL

Sea Island

(2014 - Kranky)
Il culmine della formula ambient-dub del paesaggista canadese

LOSCIL

Sketches From New Brighton

(2012 - Kranky)
Ulteriori immersioni in profonditÓ ambientali per Scott Morgan

LOSCIL

Coast/Range/Arc

(2011 - Glacial Movements)
Scott Morgan nella sua declinazione dell'isolazionismo ambientale, per la romana Glacial Movements ..

LOSCIL

Endless Falls

(2010 - Kranky)
La pioggia incessante della sua Vancouver segna il ritorno in grande stile delle proiezioni ambient-dub ..

LOSCIL

Plume

(2006 - Kranky)

Loscil on web