Faye Webster

Underdressed At The Symphony

2024 (Secretly Canadian)
alt-country, chamber-pop, songwriter

I got paid yesterday
I'll probably buy something dumb
Because I am pretty childish

Pochi dubbi sul carattere genuinamente infantile di una ragazza che nel disco precedente ammetteva ridendo di essere buffa e in quello ancora prima si faceva ritrarre mentre trangugiava monete di cioccolato sciolto. Un profilo da slacker heroine che, però, non esaurisce le possibilità di un personaggio capace di slanci epici e affondi romantici da cantautrice maiuscola: prova definitiva ne sia questo quarto album, instant classic che ne sigla la raggiunta maturazione artistica.
Con la mezz'ora di "Underdressed At The Symphony", Faye Webster mette a frutto la passione per la fotografia attraverso canzoni in slow motion che combinano frammenti sonori e lirici, con testi più minimali e refrain meno enfatici che in passato, sposando geometrie soul-jazz di elegante fattura. Il titolo denuncia un atto trasgressivo in un luogo rispettabile, ma suggerisce anche una volontà di abbassare la voce in tempi troppo rumorosi, affinando trame melodiche ormai sul filo della perfezione. E a saltare all'orecchio è proprio la qualità cristallina del songwriting, forte di canzoni dal fascino senza tempo, interpretate con magistrale intensità. Non è un caso che "Thinking About You" si apra con un felpato fade in, come se fosse in corso da sempre, laddove l'ipnotica coda sembrerebbe non volersi mai concludere. La frase del titolo viene ripetuta all'infinito con toni che diventano sempre più algidi, lasciando spazio al corpo ritmico di basso e batteria e alle divagazioni in chiave jazz di piano e chitarra elettrica: l'effetto finale è magnetico e sensuale. 

Si tratta dell’opera più personale e intima dell'autrice, mai così diretta e sincera, con canzoni (specie "Lifetime" e "Feeling Good Today") che sono altrettanti outing racchiusi in poche essenziali parole: tutto il resto è affidato ai ricchi e articolati arrangiamenti strumentali. Pur lontana dalle tentazioni dei social, Faye Webster è diventata suo malgrado oggetto d'attenzione da parte dei frequentatori di Tik Tok, un incremento di popolarità che l'ha per un attimo spaventata: da qui la scelta di trasferirsi dalla Georgia in Texas per mettere a fuoco le canzoni di "Underdressed", registrando il tutto nei famosi Sonic Ranch Studios.
Webster non ha esitazioni nel confrontarsi con la più nobile tradizione della canzone americana, spaziando con disinvoltura dal country d'autore al Brill Building pop. Un buon compendio dell'alchimia è "Wanna Quit All The Time", in cui una malinconia da ore piccole di chiara impronta Bacharach-iana si lascia massaggiare da una liquida lap steel.

Altrove emerge invece il background indie-rock della scarmigliata cantante di Atlanta, fatto di dinamiche fluttuazioni emotive (i pieni-vuoti da infarto di "But Not Kiss", la più appassionata e iconica love song che abbia mai scritto, esplicita dichiarazione di bisogno d'affetto senza complicazioni sentimentali, che sfocia in una delle partiture sonore più drammatiche e originali dell'album) o abili trucchi postmoderni (il vibrante autotune di "Lego Ring", cui dà man forte il concittadino Lil Yachty, tra sfaccettati groove ritmici che nella loro elementarità racchiudono tutta la maturità raggiunta da Webster come autrice), senza tralasciare un caos ragionato alla Wilco (le fughe atonali nel potente pop-soul di "He Loves Me Yeah!").
L'easy listening bossato della sarcastica "eBay Purchase History" o la vertigine barocca della title track, in ogni caso, la vedono perfettamente a suo agio in abito da sera. Nel languore chitarristico in bilico tra country e jazz-noir di "Tttttime", infine, si condensano gioie e dolori di un disco compiuto e coeso, sussurrate da un'ugola d'oro, pronta a ritagliarsi un posto a fianco dei suoi modelli immortali.

01/03/2024

Tracklist

  1. Thinking About You
  2. But Not Kiss
  3. Wann Quit All the Time
  4. Lego Ring [ft. Lil Yachty]
  5. Feeling Good Today
  6. Lifetime
  7. He Loves Me Yeah!
  8. eBay Purchase History
  9. Underdressed at the Symphony
  10. Tttttime








Faye Webster sul web