Klimt 1918

Just In Case We'll Never Meet Again

2008 (Prophecy) | alt-rock, shoegaze

Il cammino dei romanissimi Klimt1918 giunge al traguardo del terzo album, quello che nella carriera di una band è chiamato a comprovare la piena consapevolezza e maturità dei propri mezzi artistici. E la band dei fratelli Soellner (Marco, voce/chitarra e Paolo, batteria) centra in pieno l'obiettivo a tre anni di distanza dalla già ammirevole opera seconda "Dopoguerra". Traguardo di anni di lavoro ai margini di diverse scene musicali e ai confini di generi e stili ben codificati, nel tentativo di trovare il perfetto punto d'incontro tra esperienze a prima vista lontanissime. 

All'incrocio tra l'afflato epico dei migliori U2, l'abbandono romantico degli shoegazer e le ibridazioni ex-metal di gruppi come Dredg, Katatonia, Deftones o i nostri Novembre. E' in questo limbo che i Klimt si sono gettati con sempre maggior convinzione sin dai loro esordi, ed è qui che prende vita questo terzo album "Just In Case..." (sottotitolato "Soundtrack For The Cassette Generation"), estremo punto d'arrivo di una estetica della contaminazione votata a una sempre maggiore compattezza e accessibilità, lavoro cesellato maniacalmente anche grazie all'aiuto del produttore svedese Jens Bogren.

Un suono ricco e ovattato, nel quale l'aggressività delle origini metal viene ormai totalmente stemperata in un'impronta sempre più sognante. E' nuovamente nel fertile terreno della malinconia e della memoria infatti che il cantante/songwriter Marco Soellner e compagni traggono la linfa vitale delle loro canzoni: canzoni che sono prima di tutto istantanee, di volti, luoghi, momenti perduti nel tempo, istantaee avvolte in una luce tenue e sbiadita, e che pure resistono come un rifugio sicuro in cui trovare calore e consolazione.

E ogni canzone trabocca letteralmente di tutti i contrastanti stati d'animo propri di un addio o un ritorno alle radici, su ogni canzone grava uno struggente senso di incolmabile distanza. Proprio nei momenti più toccanti e magniloquenti i Klimt trovano la loro cifra più congeniale e riescono a regalare gioielli indimenticabili; "Ghost Of A Tape Listener", un'esplosione di luce e colori sotto forma di irrequieta ballata (post-)rock, "Just An Interlude In Your Life", col suo incedere possente, e su tutte svetta poi quello spettacolare anthem che è "Skygazer". Fino a restare indifesi al cospetto di "The Graduate", con quel suo incedere dolce e sconsolato che si sublima in una nostalgica, travolgente coda strumentale.

Altrove la band si mostra anche nelle vesti di moderni new-waver, come nella briosa title track e nella più oscura, splendida "Atget", entrambi episodi che trovano con una naturalezza quasi imbarazzante la possibile via di mezzo tra Interpol e Deftones. Meno convincente nella stessa falsariga è "Suspense Music", mentre "All Summer Long" si avventura in più astratte sperimentazioni shoegaze da cui il gruppo pare sempre più affascinato. Ma intanto la prova del fuoco del terzo album se n'è già andata, superata con successo. I Klimt1918 ribadiscono il loro valore e la loro personalità in un lavoro di grande respiro poetico, un fiume in piena che quasi stordisce per come non concede la minima pausa nel suo sfrenato e ispirato slancio ad alto tasso di enfasi emozionale.

(22/06/2008)

  • Tracklist
1. The Breathtaking Days (Via Lactea)
2. Skygazer
3. Ghost Of A Tape Listener
4. The Graduate
5. Just An Interlude In Your Life
6. Just In Case We'll Never Meet Again
7. Suspense Music
8. Disco Awayness
9. Atget
10. All Summer Long
11. True Love Is The Oldest Fear
Klimt 1918 su OndaRock
Recensioni

KLIMT 1918

Sentimentale Jugend

(2016 - Prophecy)
Un monolitico doppio album per il ritorno dopo 8 anni della band romana convertita allo shoegaze

KLIMT 1918

Dopoguerra

(2005 - Prophecy)

KLIMT 1918

Undressed Momento

(2003 - My Kingdom Music)
Abbandonate le derive metal per l'esordio del quartetto romano guidato da Marco Soellner



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.