Go Find

Brand New Love

2014 (Morr Music) | alt-pop

L'alt-pop del decennio nostro, quello che si è contaminato progressivamente di tutti i suoni dell'elettronica di maggior presa sul pubblico indie (chill-wave prima, dubstep poi e comeback house in tempi recenti) e che ha visto negli Xx i suoi portabandiera più conclamati, passa senz'alcun dubbio anche attraverso la figura di Dieter Sermeus. Pure l'interesse della Morr Music nei confronti di questi suoni è tutto meno che una novità, protagonista com'è stata della breccia indietronica con i vari Contriva, Styrofoam, Lali Puna, Tarwater e B. Fleischmann. Ma forse mai come con The Go Find l'etichetta tedesca aveva accolto in casa suoni così squisitamente accattivanti, tanto che con il primo “Miami” Sermeus aveva candidato la sua allora one-man band alla palma di volto pop dell'intero calderone sopracitato.

Il pop è un affare difficile, specie quando chi vi si approccia lo fa in maniera pensata, calcolata e intelligente, anziché con rischiosa ma genuina spontaneità. L'equilibrio è sempre assai precario da mantenere, e il rischio di scivolare nel manierismo o nella banalità è minaccioso nell'indie-pop più tradizionale tanto quanto nelle sue forme più evolute. Se “Stars Of The Wall” aveva fatto suonare un primo, prudentissimo e dimesso campanello d'allarme, “Everybody Knows It's Gonna Happen Only Not Tonight” era stato quattro anni fa una prova eloquente del fatto che i binari di questo curioso e (sempre meno) introverso act si stessero avvicinando sempre di più ai lidi dell'impasse creativo. La bella sorpresa è che “Brand New Love” non segna l'ingresso nello stesso; quella brutta è che ciò non avviene grazie a un salvataggio in corner fatto di artifici e pettinatura certosina.

Quel che ci viene rivelato, semmai, è l'abilità di Sermeus a fare da stratega, organizzando una tracklist che è il vero punto di forza del disco. Così, il via lo da una gemma cristallina come “Jungle Heart”, deliziosa soft song dalle parti di Chasing Kurt subito seguita da “The Lobby”, che parte in sordina ma prende corpo col passare dei minuti su una base che più eighties non si può e che la lacrimuccia la strappa. Poi “We Run” mira ai Notwist inscenando un sogno lucido semplice ma appagante: ci si sente a casa, in fondo, e in questo modo metà del lavoro è sostanzialmente fatta. Al resto pensano la cura di ogni dettaglio, le soluzioni sonore elaboratissime e una densità che certe volte arriva perfino a farsi ingannevole, a far sembrare il tutto molto più profondo di quel che è davvero.

La “tattica” prosegue, dopo il quartetto d'impatto iniziale, con il buon duo di chiusura: le tinte estive in pieno stile Northern Portrait di “The Message” e il bagno di dolcezza e nostalgia di “The River” sono la perfetta guida a un'uscita dall'ascolto la cui leggerezza è sinonimo di classe. Cinque pezzi su dieci non sono poi un bottino così scarso, verrebbe da dire: non fosse che la restante porzione che fa pure da cuore all'album non regali mezzo brano che si faccia ricordare, spingendo su soluzioni che vorrebbero essere accattivanti (e forse ne avrebbero anche le carte in regola) ma che non riescono da sole a compensare le mancanze a livello compositivo. Ciò nonostante, grazie ai “soliti” arrangiamenti il malloppo scorre liscio, riuscendo a passare inosservato e dando l'impressione, a fine ascolto, di essere stato skippato inconsciamente. Uno stratagemma che fa prevalere il bicchiere mezzo pieno, ma che non potrà certo bastare da solo una seconda volta.

(11/05/2014)

  • Tracklist
  1. Jungle Heart
  2. The Lobby
  3. We Run
  4. Your Heart
  5. We Promised Together
  6. Summer Boys
  7. Japan
  8. On The Rebound
  9. The Message
  10. The River
Go Find su OndaRock
Recensioni

GO FIND

Everybody Knows It's Gonna Happen Only Not Tonight

(2010 - Morr Music)
Un ritorno poco ispirato per l'autore di "Miami"

Go Find on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.