Sottotono

Originali

2021 (Universal) | pop-rap

Ritornano sulla scena i Sottotono, dopo vent’anni di pausa. Per chi nei Novanta fosse dietro ad altri suoni, o magari solo troppo giovane, si tratta della coppia formata dal rapper Tormento e il produttore Big Fish. Forti di un sound che incrocia la pop-ballad con l’estetica dell’hip-hop californiano, usando spunti soul e r’n’b come collante, sono diventati celebri con alcuni singoli di enorme successo e una coppia di album, “Sotto effetto stono” (1996) e “Sotto lo stesso effetto” (1999), che hanno rappresentato l’alternativa più credibile agli Articolo 31. Nel 2001, il progetto collassa sotto il peso delle accuse di plagio lanciate da “Striscia la notizia” e di una disastrosa partecipazione a Sanremo. Big Fish rimane rilevante nella scena, anche attraverso varie collaborazioni e producendo i bestseller di Fabri Fibra del 2006-2007 mentre Tormento avvia una carriera solista, corteggiando anche soul e dirty-south, ma nulla di tutto ciò attira l’attenzione come questa chiacchierata, attesa e finalmente concreta reunion.

“Originali” non è esattamente un balzo nel futuro, anzi, riparte proprio da quei riferimenti west-coast che la coppia portava avanti quasi in solitudine. L’intento sembra, soprattutto, evidenziare come esista una continuità fra quelle intuizioni, magari un po' impolverate ma ancora carismatiche, e quanto è accaduto nell’ultimo decennio del nostro pop-rap. Per sviluppare il concetto, optano per un compromesso: 6 brani nuovi e ben 7 versioni aggiornate dei loro successi, rinfrescati dall’intervento di vecchi e nuovi amici che vanno dalla strofa postuma di Primo Brown a Elodie. Il singolo di lancio, “Mastroianni”, è la dimostrazione che Tormento e Big Fish non sono stati fermi in questi due decenni, e possono tranquillamente riproporsi come credibili interpreti dell’hip-hop più radiofonico, quando sono ispirati. D’altra parte, “Solo lei ha quel che voglio 2021” con Guè Pequeno, Marracash e Tiziano Ferro e “Amor De Mi Vida 2021” con Mahmood sono là a suggerire che gli incroci urban di questi ultimi anni devono più di qualcosa ai Sottotono. Persino Coez passa a pagare tributo per conto dell’it-pop più rap, mentre “Cronici 2021” suggerirebbe un gancio un po' stiracchiato con la trap.

"Originali" è una lunga autocelebrazione, malinconica e un po' arrogante come i Sottotono sono sempre stati. Il vero limite sta nei brani nuovi, che, tranne la già citata "Mastroianni", sbiadiscono sia vicino ai vecchi classici, sia a confronto con i contemporanei più talentuosi. Alla fine, il principale effetto dell'ascolto è solleticare la voglia di riascoltare il nostro hip-hop dei Novanta, accompagnati da un po' di inevitabile nostalgia.

(07/06/2021)

  • Tracklist
  1. Mastroianni
  2. Ti bacio mentre dormi 
  3. Altrove
  4. Solo lei ha quel che voglio 2021 (feat. Gué Pequeno, Marracash, Tiziano Ferro)
  5. Amor de mi vida 2021 (feat. Mahmood)
  6. Dimmi di sbagliato che c'è 2021 (feat. Elodie) 
  7. Tranquillo 2021 (feat. Luchè, CoCo)
  8. Non c'è amore (feat. Coez) – 3:20
  9. Cronici 2021 (feat. Primo Brown, Fabri Fibra) 
  10. Mezze verità 2021 (feat. Emis Killa) 
  11. Buone vibes 
  12. Come la prima volta (feat. Stash, Jake La Furia)
  13. Cambi colore al cielo


Sottotono on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.