Approfondimenti

Speciale Italia 2011

di AA.VV.

Non è mai facile fare il punto sullo stato di salute di una nazione dal punto di vista musicale. Non lo è in particolare per l'Italia, il cui sottobosco pullula di artisti e stili musicali ma manca di uno sbocco che consenta all'eccellenza di emergere in maniera netta: ogni settore ha le sue piccole celebrità. È quindi impossibile stabilire in modo univoco cosa sia andato meglio o peggio all'interno dei nostri confini.
Volevamo però dare ugualmente qualche indicazione riassuntiva ai nostri lettori. Dodici di noi hanno dunque stilato altrettante classfiche degli ascolti italiani più gratificanti per ognuno di loro. Le abbiamo raccolte qui, accompagnandole con una compilation di alcuni dei nomi più gettonati, e cerchiamo di esaminarle un poco.

10 dischi a testa per 12 redattori fanno 120 dischi nominati in tutto. Ebbene, di questi solo 21 sono presenti in più di una Top 10! Stando a questo dato, l'Italia (e la redazione) mostrano non solo una grande varietà stilistica, ma anche un panorama in cui la qualità è molto distribuita tra i generi. In ognuno dei tanti settori in cui si articola la nostra scena, qualcuno è riuscito a produrre un risultato di livello - che ha spinto più di un addetto ai lavori a inserirlo nell'élite nazionale di quest'anno.

desert_motelSolo rimanendo all'interno dei citati 21 dischi plurinominali qui, troviamo davvero di tutto. Il rock classicamente inteso è declinato sotto diverse forme: quella che unisce strutture pop e vena psichedelica dei Verdena, quella più puramente US oriented dei Desert Motel, quella, infine, più rivolta verso il pop, sia come suoni che come aderenza alla forma canzone (Zen Circus). Anche il pop puro ci mostra più di una sfaccettatura, dall'eleganza di Egokid e Vegetable G alla freschezza degli Ex-Otago. I songwriter, da parte loro, non sono stati certo a guardare, con l'impronta rock di Francesca Lago, gli affreschi agrodolci di Brunori e la voglia di unire tradizione e modernità di 33 Ore.

Ovviamente non poteva mancare la presenza dei synth, anche qui utilizzati in modo diverso a seconda degli album: si va dalla delicatezza di Walls alle inclinazioni disco/house degli Esperanza; dai richiami alla techno di Lucy all'estrema ballabilità dei Tiger & Woods. E anche per chi apprezza le cose più estreme i motivi di interesse non raeinsono mancati in questo 2011: lo screamo postcore dei Raein, lo sludge doom metal degli Obake, il noise blues dei Bancale.
Infine, gli amanti di un certo tipo di anni Ottanta, quelli dediti a sonorità dark/wave, trovano pane per i loro denti con Mushy e i Be Forest.

L'insieme di tutti i nomi appena citati non dev'essere preso come un mero elenco esplicativo, ma come la dimostrazione che in Italia c'è sempre qualcuno in gradi di far bene in ogni campo. Nonché qualcun altro - ovvero gli appassionati - che sa apprezzare e gratificare il lavoro di chi mostra di essere un bravo artista. Perché, poi, i suddetti nomi non sono piaciuti solamente qui: se ne cercate le recensioni in giro per il web, saranno pochissime quelle negative, e se siete andati a un loro live, probabilmente vi sarete trovati in una sala piuttosto affollata.

dente_io_tra_di_noiProprio per la necessità di guardare anche oltre i nomi che sono piaciuti di più a noi, è giusto citare qui altri artisti e gruppi che hanno ottenuto in generale un buon numero di riscontri positivi fra critici e appassionati. A cominciare da Vinicio Capossela, tornato in gran forma - tanto da meritarsi il Premio Tenco, proseguendo poi con altri ritorni apprezzati come quelli di Dente, A Toys Orchestra, Giorgio Canali e Bud Spencer Blues Explosion e concludendo con due esordi dal grande impatto: quelli degli A Classic Education e de I Cani.

In mezzo a tutta questa positività, i problemi certamente non mancano. Accanto a chi viene giustamente celebrato, c'è da un lato chi ottiene gli stessi consensi senza meritarlo, e dall'altro un universo di artisti che non riescono a ottenere notorietà pur avendo le qualità per gudagnarsi un consenso più ampio.
Non è facile sfuggire a nessuna di queste due trappole, ma per il secondo aspetto stiamo provando da qualche mese a fare la nostra parte con la rubrica mensile "Dieci Piccoli Italiani". Impossibile però trattare la materia in modo esaustivo: sia per noi, che per qualsiasi altra rivista o web-magazine nazionale.

La carrellata che ha occupato buona parte di questo commento, comunque, prova a mostrare il sostanziale stato di salute della musica più o meno indipendente in Italia. Spetta a ognuno stabilire, poi, se i consensi diffusi siano, in realtà, indice di un livellamento verso il basso e se siano dettati da eccessiva benevolenza e da un po' di patriottismo. Quel che è certo è che, nel 2011, tantissime persone sono rimaste soddisfatte da uno o più lavori prodotti in Italia, qualunque fosse il genere musicale di loro interesse. È un risultato non da poco.


ONDAROCK MIX #0/3: SPECIALE ITALIA 2011

È un mesetto o poco più che, in sordina, stiamo proponendo a chi ci segue brevi mix esclusivi, raccolti sul nostro neonato canale 8-tracks. Le due precedenti le abbiamo dedicate alle uscite di dicembre e ai più interessanti dischi prog del 2011. Erano compilation di prova, diffuse solo tramite forum e social network.
Abbiamo pensato di abbinare a questo speciale un ultimo "numero zero", sbarcando così sul sito vero e proprio. Ci trovate un po' di tutto: una buona dose di pop e poi suoni dark, elettronici o più strettamente rock. E, per concludere, una piacevole cover dei Blur...

 

 

 

Tracklist:

1. Brunori SAS - Rosa
2. Vegetable G - La filastrocca dei nove pianeti
3. I cani - Post-punk
4. Verdena - Attonito
5. Raein - Trasparenti oscure virtù
6. Be Forest - Florence
7. Esperanza - Aliante giallo
8. Tiger & Woods - Gin Nation
9. Lucy - Lav
10. Egokid - Ragazze + Ragazze

 

LE TOP 10 INDIVIDUALI


viniciocapossela_marinaiprofetiebaleneClaudio Fabretti


1. Vinicio Capossela - Marinai, profeti e balene
2. Mushy - Faded Heart
3. Francesca Lago - Siberian Dream Map
4. Alessandro Mannarino - Supersantos
5. El Santo Nada - Tuco
6. Verdena - Wow
7. Zen Circus - Nati per subire
8. Brunori Sas - Vol. 2 - Poveri Cristi
9. Patrizia Laquidara - Il canto dell'Anguana
10. Kirlian Camera - Nightglory



zencircus.Marco Bercella

1. Zen Circus - Nati per subire
2. Vegetable G - L'almanacco terrestre
3. Egokid - Ecce Homo
4. Mezzala - Ritrovare il gol
5. Jang Senato - Lui ama me, lei ama te
6. Banjo Or Freakout - Banjo Or Freakout
7. Esperanza - Esperanza
8. Cristina Donà - Torno a casa a piedi
9. Brunori Sas - Vol. 2 - Poveri Cristi
10. Fabio Zuffanti - La foce del ladrone



unmadebedMichele Saran

1. Unmade Bed - Mornaite Muntide
2. Hum Of Gnats - Purge the Weevil from Her Midst
3. Musica Per Bambini - Dei Nuovi Animali
4. Butcher Mind Collapse - Night Dress
5. Sense Of Akasha - Splendid Isolation
6. Aspec(t) - Waspnest
7. Luther Blissett - Bloody Sound
8. Sarah Schuster - Possibilities
9. N Sambo - Sofa Elettrico
10. Dani Male - La Mitomania



butcherFrancesco Nunziata

1. Butcher Mind Collapse - Night Dress
2. Tele.S.Therion - Tele.S.Therion
3. St.ride - Primitivo
4. Raein - Sulla linea d'orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti
5. Bancale - Frontiera
6. Lucy - Wordplay for Working Bees
7. Stendeck - Scintilla
8. Antonio Marotta - Canti a dispetto
9. Daniele Brusaschetto - Fragranze Silenzio
10. Obake - Obake



esperanzaGiuliano Delli Paoli

1. Esperanza - Esperanza
2. Brunori Sas - Vol. 2 - Poveri Cristi
3. Tiger&Woods - Through The Green
4. Gentlemen's Agreement - Carcarà
5. Lucy - Wordplay for Working Bees
6. Lo Stato Sociale - Amore ai tempi dell'Ikea
7. Umberto Palazzo - Canzoni delle notte e della controra
8. Carpacho! - La futura classe dirigente
9. Verdena - Wow
10. N Sambo - Sofa Elettrico



verdena_wow_01Francesco Giordani

1. Verdena - Wow
2. Egokid - Ecce Homo
3. Zabriski - Fortune Is Always Hiding
4. The Giornalisti - Vol. 1
5. Casa Del Mirto - The Nature
6. A Classic Education - Call It Blazing
7. Be Forest - Cold
8. Gentlemen's Agreement - Carcarà
9. Kruk - End It
10. Desert Motel - Yarn



musicaperbambiniMarco Sgrignoli

1. Musica per Bambini - Dei nuovi animali
2. Raein - Sulla linea d'orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti
3. Brunori Sas - Volume 2 - Poveri Cristi
4. Aucan - Black Rainbow
5. Esperanza - Esperanza
6. The Death of Anna Karina - Lacrima/Pantera
7. D.u.n.e. - Marmo
8. Casa del mirto - 1979
9. Calomito - Cane di schiena
10. Sterbus - Iranian Doom



tigerwoodsAlberto Asquini

1. Tiger & Woods - Through The Green
2. Verdena - Wow
3. Esperanza - Esperanza
4. Walls - Coracle
5. Vaghe Stelle - Le cose ferme
6. Lucy - Wordplay for Working Bees
7. 33 Ore - Ultimi errori del novecento
8. Mushy - Faded Heart
9. Ex-Otago - Mezze Stagioni
10. Lo Stato Sociale - Amore ai tempi dell'Ikea



verdena_wow_02Claudio Lancia

1. Verdena - Wow
2. Giorgio Canali - Rojo
3. Desert Motel - Yarn
4. One Dimensional Man - A Better Man
5. Umberto Palazzo - Canzoni delle notte e della controra
6. Bud Spencer Blues Explosion - Do It
7. Dellera - Colonna sonora originale
8. Valentina Lupi - Atto terzo
9. Paolo Benvegnù - Hermann
10. A Toys Orchestra - Midnight (R)Evolution



basileStefano Bartolotta

1. Cesare Basile - Sette pietre per tenere il diavolo a bada
2. Francesca Lago - Siberian dream map
3. Verdena - Wow
4. News For Lulu - They know
5. Es - Tutti contro tutti portiere volante
6. Vegetable G - L'Almanacco Terrestre
7. Welcome Back Sailors - Yes/Sun
8. Ratafiamm - Low budget invasion
9. I Cani - Il sorprendente album d'esordio dei cani
10. Ex-Otago: Mezze Stagioni



33oreAlberto Guidetti

1. 33 Ore - Ultimi errori del Novecento
2. Esperanza - Esperanza
3. Walls - Coracle
4. Vaghe Stelle - Le cose ferme
5. The Death Of Anna Karina - Lacrima/Pantera
6. Raein - Sulla linea d'orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti
7. Gazebo Penguins - Legna
8. Casino Royale - Io e la mia ombra
9. Dargen D'Amico - Cd'
9. Tiger & Woods - Through The Green
10. Lucy - Wordplay for Working Bees


mushyMassimiliano Mercurio

1. Mushy - Faded Heart
2. Bancale - Frontiera
3. Musica Da Cucina - Musica Da Cucina
4. Tele.S.Therion - Tele.S.Therion
5. Be Forest - Cold
6. Simon Balestrazzi - A Rainbow In My Mirror.
7. Gianni Giublena Rosacroce - La Piramide Di Sangue
8. Obake - Obake
9. Spettro Family - Candelora
10. Orfanado - Iter

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.