Paul Weller: i suoi dischi dal peggiore al migliore secondo Mojo

19-05-2024

La copertina dell'ultimo numero di Mojo è dedicata a Paul Weller. Per l'occasione, la rivista britannica si è cimentata nell'impresa di mettere in ordine tutti i capitoli della discografia solista del Modfather, dal peggiore al migliore. "È difficile immaginarlo oggi – ricorda Chris Catchpole nell'introduzione - ma all'inizio degli anni 90 Paul Weller - ex leader di The Jam e The Style Council, voce in cima alle classifiche di una generazione e uno dei più grandi cantautori dai tempi di Lennon e McCartney – si era ritrovato a spasso. Senza un contratto con una casa discografica e incerto se avrebbe mai più fatto musica. La notevole seconda vita iniziata con il suo album di debutto da solista del 1992 ha però prodotto un corpus di lavori che, in diciassette album in tutto, ha eclissato quello delle sue precedenti band messe insieme. Dalle sonorità acid jazzy del suo debutto solista, attraverso il britpop del successo di 'Stanley Road' nel 1995, fino alla straordinaria stagione avviata con '22 Dreams' del 2008, The Changingman ha continuato a cambiare e a esplorare nuovi terreni musicali". Difficile stabilire se la carriera solista di Weller abbia davvero "eclissato quella delle sue precedenti band" – per chi scrive è un no assoluto – ma di certo anche in versione solitaria il Cappuccino Kid ha mostrato tutto il suo talento di compositore forbito e versatile. Ecco qui la classifica dei suoi migliori album solisti secondo Mojo. Il servizio completo lo potete leggere in questa pagina.

 

17. Studio 150 (V2, 2004)
16. Illumination (Independiente, 2002)
15. Jawbone (Parlophone, 2017)
14. Heliocentric (Island, 2000)
13. Sonik Kicks (Island, 2012)
12. Saturns Pattern (Parlophone, 2015)
11. A Kind Revolution (Parlophone, 2017)
10. As Is Now (V2, 2005)
9. Fat Pop (Volume 1) (Polydor, 2021)
8. On Sunset (Polydor, 2020)
7. Heavy Soul (Go! Discs, 1995)
6. Wake Up The Nation (Island, 2010)
5. True Meanings (Parlophone, 2018)
4. Stanley Road (Go! Discs, 1995)
3. Paul Weller (Go! Discs, 1992)
2. 22 Dreams (Island, 2008)
1. Wild Wood (Go! Discs, 1993)

mojoweller_600