Ty Segall

Hello, Hi

2022 (Drag City) | acoustc-folk, psych

Ty Segall è uno di quei musicisti non in grado di produrre dischi brutti, ma è anche fra quelli che non riescono mai a completare quegli ultimi due passi che separano dal capolavoro. Dopo esserci andato vicino con “Freedom's Goblin”, la sua iper-attività lo porta troppo spesso a pubblicare opere discontinue. Con “Hello, Hi” tenta un percorso alternativo: lasciare un attimo in soffitta fuzz, chitarroni e psichedelia lisergica, per elaborare dieci tracce in prevalenza acustiche, fra le quali meritano menzione almeno le brillanti “Over” e “Distraction”.

Segall guarda al passato, combinando gli aromi glam di Bolan con quelli flower power di Donovan, aggiungendo spruzzatine di Neil Young e Beatles versante Harrison, rimasticando il tutto a proprio uso e consumo e omaggiando i Mantles con la cover di “Don’t Lie”. Il “Piccolo Cesare” californiano suona quasi tutti gli strumenti, nel proprio studio, con pochi contributi apportati da fedeli collaboratori, fra i quali Mikal Cronin, protagonista del solo di sax nella seconda parte di “Saturday”.

Armonioso e introspettivo, concepito all’insegna della semplicità, pur nella sua costante ricerca dell’elemento dissonante, “Hello, Hi” è una celebrazione acoustic-folk che non lascia fuori dalla porta il furore del suo autore. Inevitabile, quindi, che le chitarre elettriche si riaffaccino, in maniera decisa nell’imperiosa title track, e più controllate in “Looking At You” e “Saturday, Pt. 2”. Segall ricerca l’imprevedibilità senza andare a discapito dell’energia, in un leggero e piacevolissimo lavoro di transizione.

(28/07/2022)

  • Tracklist
  1. Good Morning
  2. Cement
  3. Over
  4. Hello, Hi
  5. Blue
  6. Looking At You
  7. Don’t Lie
  8. Saturday, Pt, 1
  9. Saturday, Pt. 2
  10. Distraction
Ty Segall su OndaRock
Recensioni

TY SEGALL

Harmonizer

(2021 - Drag City)
A due anni da "First Taste", dieci nuovi inediti pubblicati dal rocker psichedelico californiano

WASTED SHIRT

Fungus II

(2020 - Famous Class)
L'urticante combinazione tra la chitarra di Ty Segall e la batteria di Brian Chippendale

TY SEGALL

Deforming Lobes

(2019 - Drag City)
Otto tracce di pura energia registrate dal vivo nel 2018 e masterizzate da Steve Albini

TY SEGALL

First Taste

(2019 - Drag City)
Lo psych-rock del genietto californiano si apre verso nuovi ulteriori orizzonti sonori

TY SEGALL

Freedom's Goblin

(2018 - Drag City)
Grande libertà espressiva nel monumentale doppio album del rocker californiano

TY SEGALL

Fudge Sandwich

(2018 - In The Red)
Undici cover a colpi di fuzz: così il genietto californiano omaggia alcuni dei propri eroi ..

TY SEGALL

Ty Segall

(2017 - Drag City)
Secondo album eponimo per il californiano, prodotto a sorpresa da Steve Albini

TY SEGALL

Emotional Mugger

(2016 - Drag City)
Prosegue la saga garage dell'ultimo menestrello del rock'n'roll

TY SEGALL

Manipulator

(2014 - Drag City)
Il disco del probabile sdoganamento per il rocker di Laguna Beach

TY SEGALL & MIKAL CRONIN

Reverse Shark Attack

(2013 - In The Red)
Ristampata la collaborazione tra le due stelle del garage-rock

TY SEGALL

Sleeper

(2013 - Drag City)
Un disco terapeutico per Ty, dedicato al padre appena scomparso

TY SEGALL

Twins

(2012 - Drag City)
Quarto Lp in un anno per il "mostro" di Laguna Beach

News
Ty Segall on web