Zen Circus

Cari fottutissimi amici

2022 (Capitol/Universal) | combat-pop, alt-rock

Da una band iper-attiva da tanti anni cosa mai ci si potrebbe aspettare di nuovo e sconvolgente? Dopo una lunga sequenza di album-tour, oltre due decenni di forcing conservando un'intatta freschezza, l’idea è stata: ragazzi, perché non facciamo un disco invitando in ogni canzone degli amici a suonare con noi? Nulla che non sia già stato vista prima, certo, ma che puoi permetterti soltanto se hai la capacità di riunire attorno a te artisti che possano suscitare reale interesse, e soprattutto se hai delle belle canzoni da mettere sul piatto.

Dieci tracce inedite registrate per l’occasione con amici vecchi e nuovi, attraverso le quali Appino, Ufo e Karim Qqru dimostrano l’innata capacità di sapersi plasmare, adeguandosi alle caratteristiche di ogni singolo ospite, scelto sulla base del principio dell’affinità personale, più che artistica. Dalle sperimentazioni kitchen-ambient condotte con Musica da Cucina all’incazzatura urban-trap condivisa con Speranza, da una “Johhny” che si posiziona davvero a metà strada fra Zen Circus e Fast Animals & Slow Kids alla strutturata mini-suite cantata assieme al caro Francesco Motta.

Vecchie conoscenze e incontri più recenti, per un disco corale nato all’insegna della libertà, ben sintetizzato dall’autoscontro immortalato nell’immagine di copertina. Un grande luna-park nel quale si susseguono cantautori di spessore (Brunori Sas, Luca Carboni) e più giovani rivelazioni del pop e del rock indipendente, con gli Zen che restano completamente legati al proprio suono nel caso di “118”, brano eseguito con l’attore Claudio Santamaria.
Il momento più sorprendente, e al contempo anche più “pop” (ma pop come può intenderlo il trio toscano), è invece “Meravigliosa”, confezionata assieme a Ditonellapiaga e prodotta da Tommaso Colliva, nella quale Appino cerca e trova una linea vocale più “aperta” del solito.

Fra i temi ricorrenti di “Cari fottutissimi amici” ci sono nostalgia, disillusione, la consapevolezza di essere alla ricerca di un mondo che ormai non esiste più, quello degli anni andati. E ancora le difficoltà comunicative con le nuove generazioni, ma allo stesso tempo la certezza che gli estremi finiscono sempre per toccarsi, prima o poi. Tutto un bel divertissement, che sottolinea la rinnovata voglia di condivisione presente fra colleghi musicisti, che dalle nostre parti non percepivamo in maniera tanto spiccata dall’età dell’oro dell’alternative italiano, parliamo ormai di quasi trent’anni fa…

(09/06/2022)

  • Tracklist
  1. OK Boomer (feat. Brunori Sas)
  2. Voglio invecchiare male (feat. Management)
  3. Figli della guerra (feat. Speranza)
  4. Ragazza di carta (feat. Luca Carboni)
  5. Caro fottutissimo amico (feat. Motta)
  6. Il diavolo è un bambino (feat. Emma Nolde)
  7. Johnny (feat. Fast Animals And Slow Kids)
  8. 118 (feat. Claudio Santamaria)
  9. Meravigliosa (feat. Ditonellapiaga)
  10. Salut les copains (feat. Musica da Cucina)


Zen Circus su OndaRock
Recensioni

ZEN CIRCUS

L'ultima casa accogliente

(2020 - Polydor / Universal)
Relazioni complicate e rifugi che si traformano in prigioni fra i temi del nuovo capitolo firmato ..

ZEN CIRCUS

Vivi si muore 1999-2019

(2019 - Woodworm / La Tempesta)
Prima retrospettiva della formazione pisana, per festeggiare vent'anni d'attività e la partecipazione ..

ZEN CIRCUS

Il fuoco in una stanza

(2018 - Woodworm/La Tempesta)
Meno immediato e più eterogeneo, il disco che completa la trasmutazione del combat-folk degli ..

ZEN CIRCUS

La terza guerra mondiale

(2016 - La Tempesta)
Fra alt-rock e combat-folk, il nono album del trio pisano è anche il loro più diretto e ..

ZEN CIRCUS

Canzoni contro la natura

(2014 - La tempesta)
Ottavo album e importanti conferme dal trio toscano guidato da Andrea Appino

ZEN CIRCUS

Doctor Seduction (ristampa)

(2011 - Black Candy)
La ristampa del terzo lavoro edito dal trio pisano, la cui personalità inizia a prendere forma ..

ZEN CIRCUS

Visited By The Ghost Of... (ristampa)

(2011 - Black Candy)
I primi passi del trio pisano, con il cantato in inglese e la grande devozione per i Pixies

ZEN CIRCUS

Nati per subire

(2011 - La Tempesta)
La band pisana continua a battere con convinzione la strada del pop d'autore

ZEN CIRCUS

Andate tutti affanculo

(2009 - Unhip/ La Tempesta/ Infecta Suoni E Affini)
Il terzetto pisano in dieci pezzi carichi di risentimento e ironia

ZEN CIRCUS & BRIAN RITCHIE

Villa Inferno

(2008 - Unhip Records)
La band pisana insieme all'ex bassista dei Violent Femmes

ZEN CIRCUS

Vita e opinioni di Nello Scarpellini, Gentiluomo

(2005 - I dischi de l'amico immaginario)

News
Live Report
Zen Circus on web