Rock in Onda

La carica delle Millennials

Cantanti italiane post-2000

di Claudio Fabretti
Una panoramica sulle migliori cantanti italiane emerse dopo il 2000 al centro della nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i mercoledì dalle 12 alle 14 sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Dall'irriverenza indie dei Maisie di Cinzia La Fauci e Carmen D'Onofrio alla "musica sinfonica" dei Baustelle di Rachele Bastreghi, dal pop sensuale di Chiara Civello e Nina Zilli all'avant-rock di Simona Gretchen e Alos, dal cantautorato vibrante di Francesca Lago al cabaret decadente degli Ianva, dal circo surreale di Petrina e Beatrice Antolini alla darkwave di Mushy e all'etno-folk della Takadum Orchestra: una selezione di 21 brani per una carrellata sulle migliori voci femminili emerse nella scena italiana post-2000.

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast:


Millennials - Cantanti italiane post-2000

Dopo l'ingresso nel nuovo millennio, mentre le classifiche italiane si riempivano di cantanti con lo stampino, sfornate da talent, Sanremo e case discografiche mai così conformiste, nel sottobosco (e, in qualche caso, anche in superficie) emergeva una nuova generazione di voci femminili originali - compositrici, musiciste o anche solo interpreti - in grado di competere con le migliori artiste internazionali. Ci siamo presi la briga di andarle a collezionare in questa galleria, che spazia - con una certa disinvoltura - da produzioni audacemente sperimentali (Beatrice Antolini, Petrina, Alos, Mushy, Simona Gretchen, Mimes of Wine) a saggi di pop vellutato e sensuale, nel solco della nostra miglior tradizione che sposa il Brasile, lo swing e il soul-jazz (Chiara Civello, Serena Altavilla, Simona Molinari, Nina Zilli, Rachele Bastreghi/Baustelle), senza tralasciare incursioni nel cantautorato rock (Francesca Lago, Valentina Lupi) e nel folk - da quello di marca indie di Marta Collica a quello ethno-world di Lavinia Mancusi, voce della Takadum Orchestra - e di Patrizia Laquidara, con i suoi canti veneti, fino alla immersione nel cabaret del primo Novecento degli Ianva di Stefania D'Alterio e alle filastrocche pop irriverenti della prima Levante e dei Maisie dell'accoppiata Carmen D'Onofrio-Cinzia La Fauci. Una raccolta ideale di 21 brani per dimostrare che in Italia - per fortuna - non è tutto Emma o Noemi quel che luccica.

Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

Rock in Onda



Playlist
Scaletta del programma
 

1. Beatrice Antolini – Topogò (Dancing Mouse)
2. Petrina – Invisible Circus
3. Simona Gretchen – Post-Krieg
4. Francesca Lago - Leech
5. Maisie (Carmen D’Onofrio) – Maledette rockstar
6. Maisie (Cinzia La Fauci) – L’inverno precoce
7. Baustelle (Rachele Bastreghi) – La musica sinfonica
8. Chiara Civello – Un uomo che non sa dire addio
9. Serena Altavilla/ Barro – Vai
10. Nina Zilli/ Giuliano Palma – 50mila
11. Marta Collica – Faded Bloom
12. Valentina Lupi – Dove sei
13. Mimes Of Wine - Yellow Flowers
14. Mushy – Losing Days
15. Alos (Stefania Pedretti) - Matrice
16. Ianva (Stefania T. D’Alterio) - Tango della Menade
17. Thony - Flowers Blossom
18. Takadum Orchestra (Lavinia Mancusi) – 150 lire
19. Levante – Alfonso
20. Gomma – Elefanti
21. Lilies On Mars - See You Sun
22. Simona Molinari - Egocentrica
23. Amalia Gré - Io cammino di notte da sola
24. Patrizia Laquidara - Reina d'ombria

Base strumentale: Mushy - Rocks And Bones



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.