Weiss / Cameron / Hill

Drumgasm

2013 (Jackpot) | drum'n'drum

Quando il titolo riassume un po' tutto, dando l'idea di quel che un disco è e vuole essere. La batteria, si sa, è una tentazione irresistibile per musicisti con delirio di onnipotenza, intravedendo in essa l'opportunità di generare le forme più disparate e oltranziste di casino – su tutti va citato “77 Boadrum”, il mastodontico rito sacral-primitivo dei Boredoms all'Empire-Fulton Ferry State Park di Brooklyn. Ma non temete, l'oggettino in questione si avvale soltanto di tre batterie (e null'altro) per quaranta minuti di ostentato tecnicismo. Quello di “Drumgasm” può ragionevolmente considerarsi un super-trio, nel quale figurano Janet Weiss (Sleater-Kinney, Quasi, Stephen Malkmus & the Jicks), Matt Cameron (Pearl Jam, Soundgarden) e Zach Hill (Hella, Death Grips), prevedibilmente impegnati in un muscolare tour de force percussionistico.

Dopo quattro minuti di (sur)riscaldamento accelerato, dove è lecito sorga il timore che non vi sia uscita dal delirio, avviene invece lo stacco su un ritmo quadrato – come un “Halleluwah” più netto – entro il quale però le bacchette continuano a improvvisare con una certa libertà. E avanti così, come in un moto ondulato, tra libertà assoluta e “controllata”, sempre con un impeto apparentemente inarrestabile. La pausa obbligata giunge alla fine del primo lato, ma in men che non si dica avviene la ripartenza in quarta, con la stessa logica spicciola della metà precedente.
Non c'è trucco non c'è inganno, tutto in direttissima – e sennò che senso avrebbe? – i tre si destreggiano con una sintonia tale da renderli quasi indistinti, come una sola testa al controllo di sei braccia. In tal senso, se tra i vostri sogni proibiti c'era un impianto alla Shit And Shine meno unidirezionale, questi quaranta minuti vi dovrebbero bastare e avanzare.

Per carità, l'onanismo in ambito musicale c'è sempre stato e ancora oggi imperversa, ma “Drumgasm” non sembra proprio volersi schierare tra le file del concettualismo, né tantomeno stabilire nuovi record di resistenza od originalità. Come si sarà capito, è un ben poco sofisticato divertissement, e per fortuna non vuole essere nulla di più. I tre responsabili, da par loro, devono averci preso gran gusto.

(18/09/2013)

  • Tracklist
  1. Drumgasm
  2. Drumgasm
Weiss / Cameron / Hill on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.