Mogwai

Every Country's Sun

2017 (Rock Action Records) | post-rock

Vent'anni passati come esponenti di spicco del post-rock non sembrano intaccare più di tanto la creatività del quartetto ormai orfano, senza eccessivi rimpianti, del fondatore John Cummings. Il suono degli scozzesi Mogwai permane in quel sottile equilibrio che unisce gli elementi padri del post-rock; l'aggressività hardcore che ha influenzato i pionieri del post-rock americano, la componente elettronica più dilatata che rasenta l'ambient, l'alternarsi continuo di melodia e sperimentazione, pace e caos, che si traduce in una musica calda ed emotiva, lontana da fredde sperimentazioni.

Il nuovo "Every Country's Sun", distante da svolte radicali o rivoluzioni sonore, mantiene sempre alta l'asticella della qualità e del perfezionismo dei suoni, aspetto che da sempre contraddistingue la carriera degli scozzesi, che negli anni hanno ridotto gli elementi noise e i crescendo impetuosi a favore di una maggiore emotività. In molti si sono già fatti questa domanda in passato, da tanti anni che ormai appare quasi inutile porsela: com'è possibile che i Mogwai riescano a registrare sempre album tanto maniacalmente curati, senza mai cambiare in modo sostanziale?

Nonostante la strada battuta sia fondamentalmente la medesima dell'ottimo "Rave Tapes" (2014) e della colonna sonora "Atomic" (2016), non si può che restare piacevolmente sorpresi in vari tratti dell'Lp. Tra questi certamente il meno atteso - in una band da sempre dedita al rock strumentale - è "Party In The Dark", tentativo pop ma di gran classe. Inizio con basso dark-wave a cui seguono chitarre shoegaze e cori britpop; una sorta di insalata pop che mostra quanto i Mogwai sappiano andare molto oltre i propri confini tradizionali. "Crossing The Road Material" è una clamorosa citazione dei Neu!, brano che sarebbe stato perfettamente in uno qualsiasi dei primi tre album dei creatori del motorik beat.

Il momento più intimista e minimale è quello di "Aka 47" - uno dei vertici dell'album - che mostra quanto il legame tra post-rock e ambient sia indissolubile, senza mai essere dark come nel caso dei Labradford ma sempre ricco di colori e armonie; anche i cori liturgici di "1000 Foot Face" si pongono su un piano simile, ma stavolta la vera protagonista è la voce. Seguono una serie di brani tipicamente post, con classico crescendo noise finale ("20 Size", l'adrenalinica "Battered At A Scramble", l'ipnotica "Don't Believe The Fife" e quella che sembrerebbe essere una citazione dei June Of 44, "Old Poison").

Infine, i due brani che aprono e chiudono l'album; la title track "Every Country's Sun" ci consegna un gruppo ancora capace di unire, in appena cinque minuti, melodia e passione, tecnica e fantasia, come negli anni d'oro degli esordi. L'iniziale "Coolverine" - scelta come primo video ufficiale - è un po' l'emblema dei nuovi Mogwai; grande semplicità che si sviluppa in appena due-tre note di chitarra su cui si stratificano gli altri strumenti. È tutto vecchio ma allo stesso tempo tutto nuovo; gli scozzesi sembrano avere molte più vite di quanto era lecito attendersi dal loro abbagliante esordio.

(19/09/2017)



  • Tracklist
  1. Coolverine
  2. Party In The Dark
  3. Brain Sweeties
  4. Crossing The Road Material
  5. Aka 47
  6. 20 Size
  7. 1000 Foot Face
  8. Don't Believe The Fife
  9. Battered At A Scramble
  10. Old Poisons
  11. Every Country's Sun




Mogwai su OndaRock
Recensioni

MOGWAI

Kin (OST)

(2018 - Rock Action Records)
Nuova colonna sonora per gli alfieri del post-rock scozzese

MOGWAI

Atomic

(2016 - Temporary Residence / Rock Action)
Ennesima riuscita soundtrack per la band post-rock scozzese

MOGWAI

Rave Tapes

(2014 - Rock Action/ Sub Pop)
Dall'impeto della tempesta alla quiete apparente del sogno: la "nuova via" del quintetto scozzese apre ..

MOGWAI

Les Revenants

(2013 - Rock Action)
Il tardivo incontro tra i Mogwai e il mondo delle colonne sonore, per una grande serie francese

MOGWAI

A Wrenched Virile Lore

(2012 - Rock Action / Sub Pop)
Una sorprendente raccolta di remix dall'ultimo album del quintetto scozzese

MOGWAI

Hardcore Will Never Die, But You Will

(2011 - Rock Action / Sub Pop)
Lampi di immutata classe e segnali di un ottimo invecchiamento nel settimo album degli scozzesi

MOGWAI

Earth Division Ep

(2011 - Rock Action)
Quattro brani eterogenei soddisfano la voglia di stupire della band scozzese

MOGWAI

The Hawk Is Howling

(2008 - Matador)
La band scozzese rispolvera le sue sonorità originarie e romantiche

MOGWAI

Mr. Beast

(2006 - Rock Action / PIAS)

MOGWAI

Happy Songs For Happy People

(2003 - Rock Action / PIAS)

MOGWAI

Rock Action

(2001 - Southpaw / PIAS)

MOGWAI

Young Team

(1997 - Chemikal Underground, Jetset)
Il "kolossal da cameretta" con cui la band scozzese aprì una nuova via al post-rock

News
Live Report
Mogwai on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.