Rock in Onda

Dream-pop

Canzoni della stessa materia dei sogni

di Claudio Fabretti
Una panoramica su dream-pop e dintorni al centro della della nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i mercoledì dalle 12 alle 14 sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Dai pionieri Cocteau Twins ai compagni di scuderia 4AD This Mortal Coil e Dif Juz, dalle contaminazioni con lo shoegaze di Slowdive, Ride e My Bloody Valentine alle tinte crepuscolari di Cranes e Pale Saints, dalle evoluzioni targate Duemila di Air e Au Revoir Simone al nuovo revival capeggiato dai Beach House: 24 brani per sognare ad occhi aperti.

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast:


Dream-pop - Canzoni della stessa materia dei sogni

Una puntata all'insegna delle atmosfere soffuse, eteree e sognanti del dream-pop, il grande movimento musicale nato soprattutto in Gran Bretagna negli anni 80 e poi sviluppatosi e ramificatosi in varie direzioni. Tra i padri nobili del dream-pop alcuni citano ad esempio i primi wall of sound di Phil Spector e Brian Wilson dei Beach Boys, oppure i Velvet Underground di "Sunday Morning" (con la voce sospirata e i paesaggi sonori atmosferici), o ancora il George Harrison di "All Things Must Pass" con i suoi arrangiamenti fluidi e trasognati. Ma in realtà non esiste un vero prototipo per questo stile che nasce di fatto come variante eterea della psichedelia, che però non insegue "paradisi artificiali" della mente o viaggi lisergici, ma scava nei recessi più profondi dell'inconscio, alla ricerca della dimensione più intima dell'individuo e della spiritualità, con tessiture sonore dilatate che prevalgono sui riff, chitarre trattate, vocalizzi angelici e un suono prodotto in modo molto denso e stratificato. Prevalgono quindi le atmosfere, e secondo il critico Simon Reynolds, il dream-pop celebra esperienze estatiche e trascendenti, attraverso un immaginario misticheggiante. Insomma è un po’ una fuga dalla realtà, un’evasione nel mondo dei sogni.
Dai capostipiti del movimento, Cocteau Twins ai compagni di scuderia 4AD This Mortal Coil e Dif Juz, dalle contaminazioni con lo shoegaze di Slowdive, Ride e My Bloody Valentine alle tinte crepuscolari di Cranes e Pale Saints, dalle ballate letargiche dei Mazzy Star alle evoluzioni targate Duemila di Air, M83 e Au Revoir Simone fino al nuovo revival capeggiato dai Beach House, in cui trovano spazio anche le atmosfere languide di band come Chromatics e Cigarettes After Sex. Un lungo viaggio per sognare ad occhi aperti, in cui non mancano un tributo al dream-pop noir di matrice lynchiana (Julee Cruise), una parentesi cantautorale  - in compagnia delle angeliche Marissa Nadler e Susanne Sundfor
- e un omaggio finale al ghost-rock dei Piano Magic.


Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

rockinonda_home2_01

Playlist
Scaletta del programma
 
  1. Cocteau Twins – Amelia
  2. Cocteau Twins – Blue Bell Knoll
  3. This Mortal Coil – Song To The Siren
  4. Dif Juz – Love Insane
  5. Julee Cruise – Mysteries Of Love
  6. A.R. Kane – Spermwhale Trip Over
  7. Cranes – Shining Road
  8. Slowdive – Celia’s Dream
  9. Ride – Vapour Trail
  10. My Bloody Valentine – When You Sleep
  11. Lush – Breeze
  12. Pale Saints – Hair Shoes
  13. Mazzy Star – Fade Into You
  14. Au Revoir Simone - Lark
  15. Chandeen – Welcome The Still
  16. Air – Cherry Blossom Girl
  17. M83 – You Appearing
  18. Beach House – Myth
  19. Beach House – Space Song
  20. Susanne Sundfor – Silencing
  21. Marissa Nadler – Was It A Dream
  22. Cigarettes After Sex – Each Time You Fall In Love
  23. Chromatics – Light As A Feather
  24. Piano Magic - Closure


Base strumentale: Cocteau Twins – Otterley

 

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.